La Reggia di Caserta

La Reggia di Caserta, un palazzo barocco settecentesco situato vicino a Napoli, è uno dei tanti gioielli della Campania meridionale italiana.

Costruito per il re Borbone di Napoli, è stato modellato sul palazzo di Versailles ed è la più grande residenza reale del mondo. La Reggia di Caserta è un sito patrimonio mondiale dell’UNESCO e merita una visita per la sua imponenza architettonica e la sua ricca storia. Carlo VII, re borbonico di Napoli e Sicilia tra il 1734 e il 1759, eresse numerosi edifici illustri per cementare la sua eredità, tra cui il Teatro di San Carlo e il Palazzo di Capodimonte. Il re borbonico volle anche costruire un palazzo che rivaleggiava con quello di Versailles e nel 1750 incaricò Luigi Vanvitelli di costruire una residenza reale nelle campagne vicino a Napoli, lontano dalle vette del Vesuvio. Oggi, la Reggia di Caserta è un opulento palazzo neoclassico che vanta 1.200 camere ed è situato su cinque piani. È diviso in spazi di rappresentanza e gli appartamenti reali, entrambi sono decorati in ogni modo. Il palazzo ha enormi affreschi sul soffitto, decorazioni in oro dorato elaborato, lampadari pendenti e mobili barocchi. Ospita anche una galleria d’arte con dipinti di paesaggi e ritratti e mostre d’arte contemporanea. La grande scalinata è una delle caratteristiche più impressionanti del palazzo ed è davvero mozzafiato. Un altro elemento importante all’interno del palazzo è il teatro di corte reale, che è stato riaperto di recente al pubblico.

Si tratta di una versione più piccola del Teatro San Carlo di Napoli e presenta, soffitti affrescati ornamentali e una cabina regale adatta al re. Proprio dietro la Reggia di Caserta si trova un bellissimo parco paesaggistico che si estende per 120 ettari. Il parco è estremamente panoramico, con una cascata che sfocia in numerose piscine che presentano statue, templi e altri elementi architettonici.

Come arrivare

Da Salerno a Caserta

1 ora

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest